Case ad emissione zero progettazione organica

Reading Time: 3 minutes
case emissione zero serra solare

case emissione zero serra solare

Case ad emissione zero progettazione organica.

La differenza tra una casa ad emissione zero senza la progettazione organica e con, si fonda sulla forma. Adattare una casa esistente, verso la connotazione di bio-edilizia e bio-architettura significa spesso togliere parecchi metri quadrati alla normale configurazione tradizionale. Questo incide su quello che spesso il “consumatore” inconsapevole crede essere importante, come ad esempio la parete per la tv. Gli idioti pensano che sacrificare una parete dedicata alla tv da trasformare in serra bio   bioclimatica , non sia fattibile. Se se tra questi , lascia perdere  perché non sei tra i nostri migliori clienti. L’altro grande problema è che spesso ci venite a trovare con il vostro geometra, che non sa cosa è una serra – bio – termica. Lasciate perdere.

Le cose da considerare sono numerose e sono presenti negli articoli precedenti e principali. Per chi non ha intenzione di leggersi tutto, può mandarci un e mail: progetti@archiram.net riceverete cosi un e mail con i link che vi inviteranno e leggere tutto. Se avete già letto tutto ma non avete capito un accidente, potete scriverci, nel modulo sottostante. Il destino di una persona dipende dalla traiettoria ottimale. Quando si è intrapresa una traiettoria, c’è un momento in cui il processo è irreversibile; per evitare determinate traiettorie è necessario fermarsi prima. Per fare una casa ad emissione zero, ci sono diversi requisiti. Preferibilmente occorre avere meno di 35 anni, non avere mai contratto un mutuo e non dipendere dal punto di vista lavorativo da compagnie petrolifere.

IL CONTESTO

Il contesto è fondamentale, a parte l’età , ( in realtà non ci sono limiti di età)  che è puramente indicativa perché, sovente chi ha meno di 35 non è ancora stato “castrato” all’interno di mutui mortali a 40 anni, il terreno è dominante. Un buon terreno per fare un edificio abitativo ad emissione zero, concepito con la progettazione organica, deve essere necessariamente saturo attorno, con edifici già costruiti. Perchè? perchè se cercate un terreno molto isolato, in un lotto ancora da completare, rischiate che colui che andrà a costruire di fianco possa mettervi i bastoni tra le ruote, ponendo ostacoli ed ombre.

Possono succedere molte cose su un terreno poco costruito, qualcuno potrebbe volere convertire un intera area in un centro commerciale e per voi è finita.  Si tratta di dover conoscere in profondità le dinamiche del vostro PGT. Quando parlo di contesto intendo anche il contesto politico.  Per contesto politico non intendo, l’orientamento ideologico, ma occorre sapere come lavora la giunta comunale e quali sono le iniziative poste in essere sul piano ambientale. In molti casi, alcune decisioni potrebbero richiedere il voto di un consiglio comunale, qualsiasi sia il vostro progetto. Se nella giunta ci sono almeno 10 dipendenti di aziende dell’oligopolio dell’energia, voi avete un problema.

 

LA FORMA

La forma della casa incide sul risultato. Una configurazione  rettangolare semplice, composta da più componenti, su un terreno rettangolare, è il punto di partenza. La presenza di forme circolari, consente un migliore adattamento della casa al comportamento del “sole” . Le forme rettangolari lineari e molto sottili, garantiscono un continuo contatto con il terreno da parte vostra. Le forme rettangolari si prestano alla costruzione di serre bio-climatiche https://it.wikipedia.org/wiki/Serra_solare   

 

Articolo precedente ( introduttivo)

 

    Nuova pagina di riferimento

    CASE AD EMISSIONE ZERO CONCETTI E PRESENTAZIONE GENERALE