COME REALIZZARE CASE AD EMISSIONE ZERO IN EDILIZIA SOSTENIBILE ORGANICA

 

Se non hai tempo per leggere l’articolo che parla di come realizzare case ad emissione zero in edilizia sostenibile organica , e vuoi subito uno schema di progetto attiva il servizio di progetto iscrivendoti e rilasciando informazioni sull’obiettivo di progetto ed in quanto tempo vuoi concludere.

edilizia sostenibile contatti immediati

 

COSE DA FARE PER REALIZZARE CASE AD EMISSIONE ZERO IN EDILIZIA SOSTENIBILE ORGANICA

( Secondo i principi dell’architettura organica )

Nel frattempo che leggi , puoi iniziare a contattarci ma leggi bene  , tutto quello che riguarda la progettazione sostenibile su questo sito, ogni settimana ci sono continui aggiornamenti..

    Cos’è una casa ad emissione zero, ? 

    La casa ad emissione zero è un manufatto abitativo, di levatura edilizio architettonica, che produce da solo l’energia  NECESSARIA  per sostenere di parti della casa che usano energia elettrica.  Tale abitazione  NON  immette in atmosfera  C02 ,  grazie  un impianto che continua a utilizzare il prodotto della combustione. Il monossido do carbonio   combinato con ossigeno rigenera una nuova combustione dopo la prima, utilizzando biomasse di compensazione. Possibile è che ci sia emissione in atmosfera ma questa è compensata da biomasse. Le biomasse sono boschi a coltivazione che hanno lo scopo di compensare la co2 prodotta immettendo in   atmosfera ossigeno. Ecco come dovrebbe essere risolto il micro/clima terrestre. Abbiamo spiegato come un certo numero di alberi su un terreno effettui questa compensazione in un  articolo dedicato. Scopritelo qui>>

    INFO

    Generate Embed Code

    CONSUMO E PRODUZIONE

    • 2

      1

     

     

     

    Articolo di provenienza   https://www.archiram.com/2021/10/26/case-ad-emissione-zero-esempi-di-progetto-delledilizia-sostenibile/
    TO DO LIST ( Lista delle cose da fare )  

    Questa lista delle cose da fare per creare una casa con edilizia ad emissione zero, ha una funzione ben precisa. Spesso chi vi consegna un  progetto non vi consegna l’elenco preciso delle cose da fare. Tale  elenco poi deve essere continuamente aggiornato, ragione per cui al cliente “archiram” consegna un e mail alla settimana per l’aggiornamento delle procedure. Non si tratta della lista della spesa ma più o meno è il medesimo principio.

    Quanti di voi vanno al supermercato senza sapere cosa comperare? nel 90% dei casi chi va senza una lista o è perché deve comperare poche cose che poi diventano 50 articoli,  oppure perché non si è organizzato. La conseguenza è che spende di più ed è più facilmente influenzabile dall’esterno. Se invece portate una lista precisa delle cose da prendere, perdete  meno tempo perché non dovete ricordarvi le cose e spendete meno perché sapete che quello è l’obiettivo specifico.

    L’elenco è diviso in punti numerati e punti alfa numerici perché la descrizione e  divisa su due concetti. La parte tecnica con i relativi costi e la parte architetturale con i relativi esempi, prima di effettuare la procedura in cantiere. Qui c’è una descrizione per sommi capi ma che va ad individuare le specifiche fasi. Durante il progetto, l’elenco delle cose da sviluppare potrà avere delle variazioni, anche importanti. L’importante però è avere una lista razionale delle cose da fare, secondo il nostro metodo. Lo scopo è non perdere di vista le cose e se arriva qualcuno a proporre delle cose diverse ma che non sono in armonia con il vostro elenco, vuol dire che quello che vi propone è sbagliato è fuorviante e vi fa solo perdere tempo e soldi. Una volta effettuata una serie di scelte, il cambiamento è solo interno.

     

    CASE SOSTENIBILI :  List  Mission :     Dall’influenza psicofisica, alle tecniche organizzative della forma

    1. 1 Benessere psico-fisico
    2. 2 Rispetto delle leggi della natura
    3. 3 Forme geometriche e assialità bilanciate
    4. 4 Gli aspetti della conoscenza
    1. 5 L’iper progetto.
    2. 6 Le fasi burocratico-strategiche ( come evitare di farsi bocciare un progetto)
    3. 7 L’albero organizzativo del progetto ( un esempio )
    4. 8 Enumerazione logica delle fasi di progetto ( prevedere l’imprevisto)

     

    1. 9 La forza creativa di un buon progetto e la gestione dei risultati
    2. 10 La forza della sostenibilità dei progetti organici
    3. 11 La sostanza delle idee e la consegna degli strumenti al cliente
    4. 12 Il governo della casa nel tempo e tutti i vantaggi di sostenibilità economica ( ad esempio casa gas zero )

     

    1. 13 Gli attributi umani del progetto e gli attributi di origine spirituale.
    2. 14) L’influsso degli edifici vicini e l’influsso degli edifici di memoria ( vi spiegheremo alcune cose sulla correlazione tra antico e moderno, modalità utile per velocizzare i progetti )
    3. 15) Tecniche organizzative della forma

     

     REQUISITI PER LA REALIZZAZIONE DI UNA CASA AD EMISSIONE ZERO. ALCUNI PUNTI.

    Tutto accade se io

    1. 16) Sono  un conduttore per trasmettere idee all’impresa.
    2. 17)  Penso ad azioni  non materiali  che influiscono sul risultato ( progetti strategie contatti )
    3. 18) Organizzo il lavoro   coordinando gli elementi e le persone  ( esempi del presente passato futuro )
    4. 19) Ho la capacità di  organizzare la mia  casa come veicolo di coordinamento da spazi ed elementi materiali ed impianti.

     

     

     

    1. 20) La luce naturale : la casa come vaso che accoglie la luce naturale e se vogliamo quella divina negli ambienti sacri , ma anche l’ambiente della casa è sacro.
    2. 21 ) Concezione organica primaria: L’anatomia della casa, i processi “detonanti” la
    3. migliore forma per la tua casa.
    4. 22) Costruzione dell’albero del progetto con le 10 conoscenze di base. Vi verranno consegnate le modalità di controllo su qualsiasi progetto questo per evitare che vi dimentichiate quali sono i passaggi da compiere e per non farvi spendere più di quello che avete previsto.

     

    1. 23) Le forme matrice che vengono modificare dalla funzione.
    2. 24 Le forme della natura ed il codice aureo.
    3. 25)  Partecipa all‘HUB-ARCHIRAM iscrivendoti (  servizio in attivazione ) .

    _PS

    Articolo in costante aggiornamento,  II° modulo pietra angolare della cattedrale dei concetti.

    Questo elenco continua a cambiare, potrebbero accorparsi alcuni capitoli o aggiungersi; chi segue queste procedure arriva infondo chi non le segue, non va da nessuna parte.

     

    BENESSERE PSICO FISICO .

    Il benessere psicofisico dipende da alcuni fattori, da alcuni parametri, e da alcuni  aspetti legati al modello psicologico  cui si fa riferimento, infatti, per semplificare abbiamo considerato Freud. Ma c’è un divertente specifico elenco di personalità che è stato citato in uno dei nostri articoli, che rimanda ad approfondimenti personali. Uno degli aspetti psicofisici all’interno di una abitazione è legato all’equalizzazione dell’aria. Il primo edificio al mondo che aveva implementato questo criterio  fu , il World Trade Center di New York, oggi non più esistete ma costruito nel 1973-74. Qualcuno di voi aveva tra i 7 ed i 10 anni, qualcuno non era ancora nato.

    Un aspetto fondamentale che spesso è sottovalutato. La qualità dell’aria all’interno dell’edificio è un aspetto  fisico che incide sulla psiche, infatti in un aula con numerosi studenti, alla fine della settimana si verificano spesso fenomeni di debolezza psichica. Spesso capita che gli studenti perdano il controllo o ridano per cose che non li avrebbe fatti ridere il lunedì. Il motivo è una elevata concentrazione di NO2 nel micro clima dell’aula che si è accumulato in tutta la scuola. La riduzione di ossigeno poi determina addizionale criticità. Il comportamento psichico viene , di conseguenza influenzato dalla realtà fisica all’interno delle aule.

     

     

     

    error: Contenuto protetto furbacchione