Mese: luglio 2017

Rubrica: terreni edificabili. Suggerimenti dalla tradizione antica Vitruvio. Dal DE ARCHITETTURA.

Rubrica: terreni edificabili. Suggerimenti dalla tradizione antica Vitruvio. Dal DE ARCHITETTURA.

 Il terreno o i terreni edificabili migliori, sono quelli esposti meglio. Sono i terreni, con maggiore contenuto sabbioso e meno argilloso.

 

Ripescare Vitruvio fa sempre bene. Oggi la pratica di trovare il terreno migliore non si fa più nel modo  che descriveremo. Questa breve analisi  fa riflettere, sulle nostre disattenzioni. Forse su un terreno si annidano informazioni, che difficilmente si possono trovare, senza il filtro della conoscenza.

Certamente mi diverto sempre, quando, vedo un venditore di immobili, sproloquiare per poterti appioppare anche, un deposito di uranio. Vuole vendertelo come l’essenza della salubrità in terra. Si trovano in giro persone oneste ma, anche tanti idioti.

Bisogna premettere che, queste  nozioni, sono propedeutiche ad altri principi ed in alcuni casi derivano, da tali conoscenze. Quando si arriva su un terreno occorre capire le proporzioni degli elementi. Occorre avere il giusto filtro della conoscenza, per capire cosa voi potete fare in quel posto. Certamente non bisogna omettere  i dati del piano regolatore o del piano di governo del territorio.

SAGGEZZA E SAPIENZA PER LA SCELTA DI TERRENO E PROGETTO.

Quando saggezza e sapienza sono, ben espresse, la possibilità di sbagliare è remota. Non è detto che se voi potete costruire secondo la legge, la natura ve lo consente. Considerate sempre che le leggi sono un artificio dell’uomo per controllare i territori e per controllare altre persone, e sono strumenti astratti. La natura invece è uno strumento “reale” e quando la natura si libera, non fa sconti a nessuno.

I 4 ELEMENTI.

Noi suggeriamo sempre ai nostri clienti di fare queste riflessioni, tutto per evitare di essere precipitosi, su molti aspetti. La fretta conduce sempre a sciagure di qualsiasi genere, sia nella conoscenza delle persone che dei luoghi.  Su qualsiasi terreno c’è la possibilità di studiare la stoicheia, frutto dell’analisi degli elementi. Gli elementi in natura fondamentali sono 4: acqua terra aria fuoco.

Vitruvio,( nel libro  II  cap II , le teorie dei naturalisti sulla materia)  ci informa che Talete, pensava che l’acqua fosse il principio di tutte le cose.  Eraclito sosteneva che il principio di tutto era il fuoco. Democrito vedeva il principio di tutto invece negli atomi.  I Pitagorici  consideravano invece la presenza integrale dei 4 elementi come motore dell’universo locale : acqua terra aria fuoco.  Democrito aggiunse che i 4 elementi, in caso di separazione, potevano mantenere le loro caratteristiche inalterate.

Vitruvio sottolinea  l’importanza del governo di questi elementi per comprendere esattamente da dove arrivano le consistenze dei materiali.  Questi elementi, contribuiscono tra loro a formare cose nuove, in questo caso , le  abitazioni e sapere che sono loro l’origine di tutte le cose è un primo filtro, storico sulla faccenda “terreno”. Sono queste le cose importanti a cui pensare quando si analizza un terreno, tutto il resto sono conseguenze, di una corretta ed equilibrata scelta. I parametri di salubrità non sono dichiarazioni di chi vi deve vendere un pezzo di terreno, perchè il suo scopo è vendere. Dovete verificare quello che, l’agente o il proprietario vi ha detto.

Gli errori del progetto e della costruzione , saranno ridotti al minimo, se i capisaldi sono ben chiari nella mente e sulla carta . Ma esiste una interessante tradizione presso i romani che era utilizzata anche dagli etruschi, per la scelta di un luogo salubre. Ne scrive Vitruvio in un interessante capitolo del suo trattato di architettura, libro spesso sconosciuto e poco letto ma che dovrebbe essere compreso e scelto nella propria libreria invece di cercare cose inutili.

dal De Architettura disponibile in rete ed in vendita in forma cartacea, abbiamo estrapolato alcuni passi interessanti,in merito  alla scelta di un terreno.

LA TRADIZIONE DI VITRUVIO E RAPPORTO CON LA CONTEMPORANEITA’

La prima frase che Vitruvio pronuncia dimostra come, la scelta della costruzione di fortificazioni, insediamenti, ed accampamenti seguiva una serie di regole legate alla salubrità, che noi non troviamo nelle stesse periferie sub-urbane che ci si affretta ( a volte )  a descrivere come luoghi di grande energia. Chi è intelligente e ne ha le possibilità, realizza abitazioni con questi criteri descritti da Vitruvio. Alcuni scelgono di vivere in campagna in rustici, anch’essi studiati con i medesimi criteri di scelta salubre, lontano da degrado mentale e psichico. Ma ecco il frammento del capo IV libro I.

 

 

Terreni migliori
Luoghi salubri vitruviani terreni

Ma poi specifica cosa è un luogo insalubre, e ne descrive in dettaglio le caratteristiche. Vitruvio scrive che l’esposizione di un terreno abitativo sia per una città che per una casa, non deve subire i miasmi pestilenziali. Questo accade  se il terreno è  esposto a venti che possono condurre le foschie, provocate dal riscaldamento del sole verso l’area abitata.Le foschie sono vapori ( nebbie)  che si formano  trasportando, cose dannose per la salute umana.

migliori terreni edificabili
terreni edificabili corretti o sbagliati terreni

L’aspetto , dicevamo, più curioso era legato ad una tradizione quasi rituale  che faceva  uso di animali uccisi appositamente sul posto. Forse oggi  basterebbe osservare il  comportamento di un  cane o un gatto sul terreno, perchè sono animali, che si accorgono di tutto. I Romani ma ancora prima gli etruschi, immolavano alcuni animali, dopo averli fatti vivere in uno specifico recinto. Se il fegato risultava di colore troppo scuro, di sicuro quel luogo non era salubre, perchè il fegato malconcio, dava il segnale di malessere, dell’animale stesso.

Salubrità terreni
Salubrità, sacrificio di animali terreni

Il capitolo continua, analizzando anche il micro-clima e gli sbalzi termici all’interno di un edificio. Se è esposto male, specie se dedicato al lavoro intellettuale ( facendo un paragone con l’oggi) la produttività è ridotta. La cattiva architettura anch’essa è responsabile di cattivi destini dell’uomo.

La vera novità di un progetto architettonico è la vita che si svolge dentro. Non ha senso riempire di alberi una gabbia se questa deve diventare essa stessa una gabbia in cemento per alberi e per uomini. Il posto è apparentemente salubre ma per sola narcisistica moda e stupida apparenza. Il narcisismo architetturale è la cosa che non appartiene al nostro ufficio.

Spunto sull’orientamento degli ambienti.

Il motivo per cui cucina e cantina devono essere esposti a Nord, nasce dal fatto che all’interno di questi ambienti non devono esserci sbalzi termici.  Questo fatto  rovina il vino, i formaggi e la frutta. Nel tempo libero io coltivo un piccolo vigneto e, per far accelerare la maturazione dell’uva a volte si toglie qualche foglia.   Non bisogna eccedere nell’esposizione al sole dell’uva o di qualsiasi frutto, perchè il calore fa evaporare l’acqua che è dentro il frutto.

Le proprietà naturali vitali dello stesso svaniscono  e si dissolvono, lasciando il frutto, molle e rinsecchito. Gli stessi effetti accadono in una casa esposta male, che genera effetti negativi, su chi vi abita. Nel prossimo articolo, esporremo nel dettaglio, un altro aspetto spesso ignorato dalle società immobiliari.

Se volete avere informazioni su terreni edificabili nelle zona del Milanese , potete contattarci su immobili@archiram.net.

 

Alberto Mei Leorbath Rossi.

 

Rubrica di utilità: come scegliere il terreno edificabile

casa nuova in terreno edificabile

Rubrica di utilità: come scegliere il terreno edificabile.

 

 

Studi di progettazione studi di architettura.

Realizzazioni di case. Progetti

Breve prontuario per chi vuole trovare un terreno o già lo possiede.

IL TERRENO EDIFICABILE.

Se avete un terreno o se dovete comperarlo, la prima cosa da vedere è l’altezza di falda che è presente nel Piani di Governo del territorio ( PGT) di ogni comune. Prima di comperare un terreno edificabile controllate quel dato, perchè meno acqua avete sotto e più sarà salubre la vostra casa. Non solo sarà salubre ma ci saranno meno problemi di umidità di risalita, e di conseguenza meno costi di manutenzione. Ecco in sintesi i parametri fondamentali da tenere in considerazione per andare subito al sodo.

  • Permeabilità ( altezza di falda)
  • Posizione di contesto
  • Contestualizzazione sociale
  • Edifici confinanti o limitrofi ( densità edilizia)
  • Pressione insediativa locale
  • Orientamento rispetto al sole
  • Tipo di Vegetazione

    casa nuova in terreno edificabile
    casa nuova in terreno edificabile
  • Edificabilità futura di contesto
  • Caratteristiche degli impianti urbani.
  • Destinazione d’uso precedente del terreno.
  • Inquinamento luminoso e inquinamento generale.
  • Sismicità.
  • Impiantistica urbana.
  • Salubrità elettromagnetica.
  • Biologia locale
  • Consigli della tradizione antica. ( Vitruvio).
  • Rischi geologici ed idro-geologici.

 

PRESENZA DI ACQUA PRO E CONTRO.

L’acqua non è un problema , ma va gestita la sua presenza, se avete, la falda alta, avete anche un vantaggio, che è quello di potere realizzare un pozzo per ottenere acqua di irrigazione gratuita per il vostro giardino. Sui costi le modalità ed eventuali permessi da ottenere e su dove farlo, rimandiamo alla pagina tecnica. L’altro aspetto è l’acqua piovana, che può essere raccolta in serbatoi nel giardino e riutilizzata per irrigare, lavare l’auto e tenere una doccia in giardino per i periodi estivi e per, alimentare una piccola piscina.

Tutti soldi risparmiati che evitano che la vostra casa diventi un costo superiore rispetto agli imprevisti. Oggi quasi tutte le case sono acquistate da persone inconsapevoli che si fanno abbindolare da imbonitori della solida realtà , che alla fine è una gigantesca truffa, specie riguardo al potenziale di raccolta acque che possiede una casa.

L’unico modo per evitare questo problema è non comprare quelle case concepite con logiche obsolete; vi ingannano mettendo un alberello nel balcone, poi dovete usare l’acqua che proviene dall’acquedotto, anche per annaffiare l’alberello sul balcone, il solito modo per prendervi altri soldi.

L’altro modo e rivolgersi gli studi di progettazione adeguati allo scopo. Noi sviluppiamo progettazione con la logica ad emissione ed impatto zero, che deriva dalla scuola “organica”.

Si possono modificare anche solo alcune parti della casa o del giardino della casa, iniziando a cambiare logica. Nel corso del tempo, avrete un continuo e progressivo risparmio. Poi parleremo anche di energia zero e del modo in cui non dare ai sistemi di monopolio i vostri soldi, in modo stupido. Se ci pensate bene buttate via ogni anno migliaia di euro a seconda della dimensione della casa.

La posizione di contesto.

La posizione ideale è quella più vicina alla logica degli assi cardinali, ma se la morfologia urbana non vi consente di farlo occorre che tale logica sia gestita con la forma della casa, in rapporto all’asse eliotermico. Cosa è l’asse eliotermico, è un asse che posizionato con orientamento nord sud, vi consente di individuare il moto apparente del sole. Questo vi consente nel progetto di valutare dove e quando arriverà il Sole e di conseguenza , valutare il risparmio energetico in funzione

della posizione della parti della casa.

La maggior parte delle case è orientata con una logica obsoleta, che obbliga anche al mattino di accendere la luce della cappa della cucina per fare il caffè cosi che quel caffè alla fine vi costa meno se lo prendete al bar. L’energia per farlo è gratuita , basta buon senso e progettare una casa adeguata ai tempi che viviamo e alla nostra evoluzione personale di esseri capaci di pensare e riflettere.

Cambiare abitazione , terreno edificabile , contesto sociale.

Prima di cambiare casa, o individuare un terreno edificabile, dovete cercare di capire se il contesto micro-sociale, dei vicini è adatto a voi. Per fare questa verifica dovete recarvi nel contesto e osservarvi intorno. Se c’è un bar andateci qualche volta per capire, gli atteggiamenti ed i comportamenti. Non date mai nulla per scontato. Un contesto sociale sbagliato può rovinare la vostra vita. Per chi ha progetti ambiziosi, deve fare attenzione a dove mette piede.

L’invidia è una pianta che non va mai annaffiata. L’ostentazione in contesti degradati è dannosa. Vi siete mai chiesti perchè esistono i quartieri d’elite ? O città dedicate ad un’area sociale ben definita come ad esempio Beverly Hills ? Perchè gli attori si sposano con gli attori, gli imprenditori solo con donne facoltose o già famose? Riflettete sui motivi sul gossip sociale e sui costi che affrontate quando “cambiate vita” e per quale motivo state facendo dei cambiamenti. Esistono tuttavia dei contesti ibridi, dove la mescolanza sociale è evidente e non crea conflitti. Tuttavia, non ha senso creare una casa di alto lignaggio architetturale, in un contesto di luoghi e menti degradate. Il valore stesso della casa decade se il contesto è pessimo. Non dovete solo considerare il layout tecnico ma anche quello sociale e bio-naturale di contesto.