quando è necessario utilizzare la CILA per le ristrutturazioni

quando è necessario utilizzare la CILA per le ristrutturazioni. Il primo ragionamento è stabilire la gerarchia pero ogni pratica, la CILA sostituisce la DIA di conseguenza è sempre secondaria rispetto al PDC ( la vecchia concessione edilizia) – Il primo ragionamento impone il buon senso che indica che la CILA va utilizzata su progetti dove non si toccano muri perimetrali portanti e strutture. Ma leggere l’articolo perchè potete scaricare le normative nazionali che sono documenti pubblici liberamente scaricabili che abbiamo acquisito per voi.. al febbraio 2024.

quando è necessario utilizzare la CILA per le ristrutturazioni Leggi tutto »

come è fatto un pannello isolante termico per i cappotti

come è fatto un pannello isolante termico per i cappotti? Il pannello isolante termico per cappotti termici è un’unità strutturale composta da un nucleo isolante avvolto da strati protettivi esterni. Fornisce isolamento termico ed è costituito da materiali come schiuma di poliuretano, rivestimenti impermeabili e finiture decorative. Gli accessori e il sistema di installazione assicurano solidità e facilità di posa.

come è fatto un pannello isolante termico per i cappotti Leggi tutto »

tendenze arredamento casa 2024

Nel 2024, le abitazioni abbracceranno una rinnovata estetica vintage, attingendo alla visione del futuro che permeava gli anni ’60 e ’70, amalgamandola con le attuali tendenze. Questo approccio progettuale richiederà un’accurata ricerca degli elementi, qui presentati, e una minima dose di progettazione intuitiva. Grazie all’intelligenza artificiale, saremo in grado di abbreviare alcune fasi del processo, ottenendo risultati ottimali in tempi più brevi. Nel 2025, questa stessa tendenza continuerà, con un potenziamento particolare dei materiali “naturali”. È interessante notare che negli anni ’70, strutture come il Guggenheim di New York erano considerate opere ancora proiettate verso il futuro. Nonostante i tentativi di superare tali realizzazioni, oggi questa struttura continua a parlare al prossimo secolo. Pertanto, ogni progetto presenta un’oscillazione vintage che si attesta su un arco temporale di 100-200 anni.

“How Our Homes Will Be in 2024: Living”

In 2024, dwellings will embrace a renewed vintage aesthetic, drawing inspiration from the futuristic vision that permeated the ’60s and ’70s, amalgamating it with current trends. This design approach will necessitate meticulous research of the elements presented here and a minimal dose of intuitive design. Thanks to artificial intelligence, we will be able to streamline some phases of the process, achieving optimal results in shorter time frames.

In 2025, this same trend will persist, with a particular enhancement of “natural” materials. It’s interesting to note that in the ’70s, structures like the Guggenheim in New York were considered works still projecting into the future. Despite attempts to surpass such achievements, today, this structure continues to speak to the next century. Therefore, each project embodies a vintage oscillation spanning a timeframe of 100-200 years.

tendenze arredamento casa 2024 Leggi tutto »

pratiche edilizie per ristrutturare interni ? 

Quali sono le pratiche edilizie per la ristrutturazione d’interni? quella più diffusa è la CILA – Tutto rientra nell’edilizia libera, norma nuovissima che risale al 2001. Facciamo chiarezza sulle varie differenze tra diverse modalità di ristrutturazione. Potreste trovarvi nel caso limite in cui avete in un terreno un rudere. Oppure trovate su un terreno che avete appena acquisito, un rudere. Tuttavia questo rudere ha l’aspetto di esserlo, ma non lo è sul piano legale ne fiscale. Infatti esiste ancora la copertura intatta anche se ammalorata , e le vinestra chiuse ed infissi ancorati anche se malandati, tutto il resto è in decadimento.
La prima cosa da fare è una verifica catastale. Come si fa la verifica catastale? Mettiti comodo che ti spiego tutto. Il costo di una verifica catastale è attorno ai 2-3 euro, di conseguenza se ti imbatti in un sito internet che ti chiede 50 euro o anche solo 10 euro per una visura catastale non dargli un centesimo. Spesso usano le stesse modalità di insegna dell’agenzia del territorio o catasto per ingannarvi ma è una procedura ingannevole. I passi per fare una visura sono semplici e si basano su tre link.
CATASTO MILANO MAPPE GENERALI CATASTALI…GEOPORTALE
https://geoportale.cartografia.agenziaentrate.gov.it/age-inspire/srv/ita/catalog.search#/home?pg=homegeopoimap
ACCESSO AL SERVIZIO..
https://sister.agenziaentrate.gov.it/CitizenIspezioni/Vis/AccettaServizio.do
Sul piano concettuale una volta individuata la zona con il geoportale potete zoomare e poi andare ad effettuare la ricerca che è abbstanza intuitiva, alla fine dovete dare circa 2,85 €, insomma tra, costo del servizio con la banca e costo della visura al massimo spenderete 3 euro avete tutto lo storico dei proprietari. Durante e dopo l’acquisto questo tipo di indagine è molto preziosa per capire quali migliori strategie occorre fare e se è necessario fare una “sanatoria”. Le sanatorie hanno un costo specifico per ogni professionista, ma sono standardizzate. Oscillano tra i 1500 euro fino a 7000 euro ed oltre. In molti casi non dovete preoccuparvi spesso si tratta di piccole cose , come l’assenza di un disimpegno oppure il disegno che non corrisponde al progetto dell’ultimo professionista che ha preso in mano la pratica. Prima di acquistare una casa di abitazione o un terreno è bene sempre farsi dare un documento che ne verifichi la presenza di altri fabbricati che sembrano cancellati dal catasto ma a volte sono ancora presenti. In caso di verifica fiscale potreste trovarvi ad affrontare una sanzione per ogni anno in cui non avete versato il carico fiscale. Avreste quindi una bella gatta da pelare e poche persone disposte a togliervi le castagne dal fuoco.

pratiche edilizie per ristrutturare interni ?  Leggi tutto »

arredamento progettazione interni

Quali sono i punti più importanti da seguire per fare un bell’arredamento? Dovete scegliere al priorità migliore per voi. In ogni caso dovete scegliere in base ai vostri valori. In genere si cambia piu spesso il soggiorno ed il bagno, perchè è probabile che sia più possibile avere ospiti in questi due ambienti. Dal punto di vista funzionale è meglio partire dalla cucina. Ma no è detto che qualcun parta dalla riorganizzazione della cantina , perchè una volta sistemata quella in casa non avrete più certamente disordine.

ARGOMENTI CORRELATI

https://www.archiram.com/arredamento/articolicorrelati

arredamento progettazione interni Leggi tutto »

transforming Existing Hotels with SPA Salus Per Aquam Hotel

transforming Existing Hotels with SPA Salus Per Aquam Hotel Introduction: Explore the world of SPA transformation within existing hotels with Salus Per Aquam Hotel. Discover innovative designs, historical insights, and frequently asked questions to guide your journey into the realm of wellness and hospitality.

transforming Existing Hotels with SPA Salus Per Aquam Hotel Leggi tutto »

inserire una SPA in un albergo esistente

inserire una SPA in un albergo esistente richiede attenzione prudenza ed una pianificazione di progetto che pochi conoscono, per prima cosa dovete avere uno spazio di almeno 200 mq con estensibilità fino a 500 -1000 mq. La prima fase consinste nel “sotto dimensionare ” la funzione perché se la sovra dimensionate avete dei costi fissi iniziali troppo elevati. Il primo consiglio è sottidimensionare ergo partire in modo “amatoriale” Non indebitatevi per dimensionare un progetto più grandi delle vostre possibilità . Per chi invece ha già ottenuto dei risultati e vuol passare ad un livello più importante anche qui ci sono degli step da considerare quanto meno sul piano progettuale.

inserire una SPA in un albergo esistente Leggi tutto »

studi di architettura interior design Milano
Torna in alto