Categoria: operazioni immobiliari milano

Come fare Operazioni immobiliari milano 1.1

Come fare Operazioni immobiliari milano 1.1

Come fare operazioni immobiliari a Milano  non riguarda, quello che io ho da dirvi ma quello che è stato fatto nella recente storia in città, che ritengo sia di qualità e di esempio. Il sito poi è collegato con un ufficio di progettazione che organizza piccoli prodotti immobiliari su Milano di un massimo di 1000 mq. Tale dimensione ci ha consentito di avere alcuni successi, presso alcuni clienti, per questo vi diciamo come potete fare. Per prima cosa è necessario contattare noi, ma intanto vi diamo alcune informazioni che abbiamo recepito nel corso del tempo e che vi serviranno per evitare gli errori che abbiamo fatto noi, cosi almeno voi risparmierete tempo. Questo come fare è strettamente legato, alla tematica architetturale e progettuale, ma  il businnes plan schematico, viene implementato in questo vademecum.

Le fasi di sviluppo 

L’argomento consta di 10 fasi di sviluppo e descrive le modalità di attivazione di una operazione presso di noi. Ma tutto è corredato da “avvertenze” storico-organizzative. L’importanza  della comprensione, di area in area , su Milano, la qualità possibile degli “interventi”! vi farà fare le scelte più corrette nella costruzione di un pacchetto di progetti sia un Plot che su una singola area. Oggi non è più possibile ( visto il potenziale di trasformazione su varie città ) organizzare un progetto senza comprendere la velocità dei cambiamenti in corso in tutto il contesto limitrofo.

Prima triade essenziale.

Ci sono diverse triadi da considerare per coordinare un operazionI immobiliari, su Milano  ben funzionanti, e quelle in cui io sono presente, non falliscono mai. Quando poi mi assento per iniziarne altre non ho più il controllo, di conseguenza, non sappiamo chi e come agirà sull’area.

  • Mappa progettuale mentale
  • Pianificazione strategica
  • Fonte progettuale sicura

La mappa mentale è esattamente, il tracciato di quello che dovete fare. Questa mappa vi consente di avere ben chiaro, quello che volete fare, considerando anche il come farlo. In questo modo non sarete in balia di offerte, casualità o false coincidenze, che spesso vi fanno solo perdere tempo ed energie. Non dimenticate mai il concetto di “mappa mentale”.

PIANIFICAZIONE STRATEGICA 1.1

La pianificazione strategica è una cosa più sofisticata. Si tratta della musica, o meglio della colonna sonora accanto alla mappa; il condimento più importante. La pianificazione strategica, è relativa al linguaggio bellico ma si assimila anche all’arte progettuale e corrisponde a quelle azioni da fare e operazioni da fare in vista di uno scopo, e le operazioni devono essere giuste. Se vi accade qualcosa che non è relativa , allo scopo, quella cosa è solo un’interferenza, un errore e spesso tutto questo coincide con l’incontro di persone che vi portano fuori dal vostro scopo principale.

Pianificazione strategica 1.2

Liberatevi di questi soggetti. L’incontro accade perchè voi siete alla “deriva”.  L’incontro giusto accade quando voi, invece tornate nella “mappa” e quindi nella mappa strategica. Le vostre scelte non devono dipendere da considerazioni legate alla vostra vanità ma allo scopo che vi prefiggete. Quello che conta è il progetto e con chi lo fate è la diretta conseguenza. Se voi dovete fare una pizza, non importa da chi andata a comperare il pomodoro, ma che ci sia il pomodoro sulla pizza. Senza questa dinamica strategica non ha senso iniziare una operazione immobiliare specie su   una città come Milano.

La fonte progettuale sicura , relativa alla triade essenziale , siamo noi. Potete contattarci per avere ragguagli sul metodo di progetto e sviluppo. La correttezza del progetto presuppone anche le riserve risolutive su ogni progetto. Ripeto se il progettista capace è presente, i problemi vengono risolti, se non è presente c’è sempre un furbo che ne approfitta.

 

8 ASSETTI.

Gli  8 assetti sono quelli che abbiamo individuato, sulla base delle diverse esperienze di collaborazione. Abbiamo visto che il 90% di questi assetti è impostato su aree dismesse di piccola media e grande taglia. 1000mq; 5000mq; 10000 mq e oltre.  Immaginiamo di avere una scatola di forma ottagonale contenente diverse bustine di tea, appartenenti a categorie diverse ma tutte accorpate in un un’unica scatola. Ecco la differenza tra noi e gli altri. Qui potete trovare, 8 tipi di tea diversi, coordinati tutti in un unico business -center.

  1. Ripristino di attività con integrazioni
  2. Dismissione complessa e trasformazione
  3. Nuova attività con logistica
  4. Focus pluriuso
  5. Plot bilanciato
  6. Piano particolareggiato
  7. Piano attuativo / ed integrato di intervento
  8. Progetto pluri-area con verticalizzazione.

 

Nel punto 1.2 vi diremo : chi evitare e perchè,  intanto nel modulo sopra potete dirci cosa vendente o cosa comprare, in questo modo iniziamo a creare i contatti. Non sputtanate i vostri terreni in siti di massa, otterrete solo danni, create veri contatti con pazienza.

Se non vale la pena di fare una certa cosa, non vale neanche la pena di farla beneWarren Buffet.

Ed aggiungerei, per farla bene occorrono due aspetti fondamentali.

  1. 1) il tempo.
  2. 2) il silenzio.

CHI DOVETE EVITARE A MILANO?

Nel punto 1.2 entreremo nel merito del “chi evitare e perchè” ma non vi diremo i loro nomi.  Vi diremo come sono andate le cose, e trarrete delle conclusioni, su chi, dovrà, o potra contattarvi, ma non nel nome ma nel tipo di attività che egli svolge e da dove viene.  [ seguiteci e vi illustreremo  altri “come”], oppure compilate il modulo. l’immagine anticipa, una parte degli argomenti.

Potete andare anche alla pagina start-per avere dei primi orientamenti. La pagina che potete salvare tra le preferite , conterrà una serie di altri link su specifiche aree di MIlano.

Operazioni immobiliari Milano

 

…immagine..

operazioni immobiliari milano
mappa del piano Beruto, primo strumento per capire bene il contesto urbano di Milano

Referenze : Chi vi scrive ha partecipato come tecnico alla gestione controllo dimensionale per le vendite Pirelli-Inassitalia, del 2002, tra gli edifici, il grattacielo “Unilever”  ed altre migliaia di mq di edifici. L’esperienza ha consentito di vedere le problematiche che possono verificarsi, specie rispetto a quello che è venduto

Connessione facebook  [ https://www.facebook.com/milanoimmobiliprogetti/ ]

Articolo precedente, importante come tutorial. Altri tutorial saranno poi presenti, e ovviamente entreremo nei dettagli.

Come trovare terreni edificabili in vendita in Lombardia

Intanto guardatevi anche…questo video che vi da una chiave di lettura del sistema economico mondiale e locale, e per capire, come muoversi nei processi di cambiamento..