Menu

Draft_5 studi di architettura moderna

febbraio 28, 2017 - arredamento architettura d'interni, immagini progetti di architettura studi di progettazione, Immobili Milano ville urbane proposte progetti architettura, Progetti Case Clima organica
Draft_5 studi di architettura moderna

 

A partire dagli anni che precedettero la prima guerra mondiale si svilupparono numerosi movimenti aventi, come comune denominatore, il rifiuto della tradizione. Dapprima confinati alla letteratura e alla pittura, questi gruppi di avanguardia si estesero presto anche all’architettura. Si ricordano il Futurismo in Italia (Antonio Sant’Elia), l’Espressionismo in Germania (Fritz Höger) e il De Stijl nei Paesi Bassi. In particolare, il movimento De Stijl, fondato nel 1917, dette vita al Neoplasticismo, uno stile caratterizzato dall’esaltazione dei piani e dei setti murari, spesso colorati diversamente, accostati in modo tale da compenetrarsi tra loro, senza tuttavia chiudere tridimensionalmente l’angolo del volume.[7] Queste teorie e le opere realizzate in seno al movimento De Stijil (ad esempio la casa Rietveld Schröder ad Utrecht, di Gerrit Rietveld) influenzarono notevolmente gli altri gruppi avanguardistici.

https://it.wikipedia.org/wiki/Architettura_del_Novecento

 

studi di architettura milano san donato milanese

studi di architettura milano san donato milanese

 

Scomposizione e ricomposizione architettonica

Modalità designer per semplicità compositiva, 1917-2017 anniversario del de stijl-  movimento moderno.

La semplicità compositiva,implica la modalità “designer” .  Stiamo usando, per questo progetto, specificatamente per un area del sud milanese, la scomposizione tridimensionale degli elementi. La metodologia, consente di accelerare e velocizzare la progettazione. Grazie all’esclusivo uso di tecnologie costruttive contemporanee che evita il noioso utilizzo del “poroton”, è possibile dare risposte soddisfacenti.  Questa parte del planivolumetrico, indica come si può risolvere  una area corner dell’isolato urbano, in questo caso estremamente vincolato dalle altezze e dalle distanze. La possibilità di salire in altezza in specifici luoghi è ormai impresa ardua per la dannosa saturazione del sistema urbano. I danni accumulati nel tempo e l’assai obsoleta organizzazione dei piani delle regole, sempre più stupidi, non  impediscono tuttavia, il coordinamento di nuove operazioni immobiliari anche ricche di novità compositive.

 

Lascia un commento